PELLE SANA ANCHE AL SOLE CON BARBHO

I 5 consigli per garantirsi un’abbronzatura sana e omogenea

La bella stagione è ormai arrivata: si arrocciano le maniche della camicia, si tolgono i cappelli e si scoprono i tatuaggi. Iniziamo ad approfittare del sole per concederci delle passeggiate in campagna, dei giri in bici o dei pic nic in riva al lago.

Non va mai sottovalutato, però, il potenziale rischio che i raggi UV rappresentano per la nostra pelle. Gli ultravioletti, infatti, possono essere responsabili di dolorose scottature o irritazioni cutanee, e possono arrivare addirittura a generare melanomi.

Non c’è però bisogno di spaventarsi: basterà seguire dei piccoli accorgimenti per eliminare i potenziali pericoli che il sole può rappresentare per la nostra salute.

Vediamoli insieme:

  1. Proteggi macchie della pelle, cicatrici e tatuaggi con la protezione 50

Macchie, cicatrici e tatuaggi sono infatti il tallone d’Achille della nostra pelle: sono aree dell’epidermide ancor più sensibili del resto, e vanno sempre protette con la protezione 50, ripetendo l’applicazione ogni 2-3 ore.

  1. Attenti alla testa!

Chi, per scelta o per necessità, sfoggia una testa perfettamente rasata sa che dovrà affrontare dei piccoli disagi: in inverno senza cappello fa troppo freddo, in estate senza cappello ci si scotta. E un’irritazione solare sulla pelle della testa, delicata e continuamente esposta, non è di certo raccomandabile. Barbho ha realizzato una linea appositamente studiata per testa e viso, disponibile in diversi fattori di protezione (20, 30, 40, 50), che crea uno schermo protettivo invisibile che difende l’epidermide dalla disidratazione e rinforza la compattezza delle fibre elastiche dei tessuti.

  1. Esponiti gradualmente

Dopo un lungo e grigio inverno, ai primi caldi raggi di sole ci verrebbe immediatamente voglia di fare le lucertole e goderne appieno. Attenzione però: la pelle ha bisogno di tempo per abituarsi all’esposizione ai raggi UV.

Barbho consiglia un’esposizione graduale, congiuntamente all’uso della sua linea di solari, per un’abbronzatura omogenea, sana e duratura nel tempo.

  1. Assumi tante vitamine

È bene ricordare la frase con cui siamo stati cresciuti dalle nostre mamme: “mangia la verdura!”. Ebbene, come sappiamo la mamma ha sempre ragione. È importante, infatti, ai fini di una bella abbronzatura, integrare le vitamine principalmente responsabili della salute della pelle.

Di seguito un breve elenco, e i cibi in cui trovarle:

Vitamina A: ottima per contrastare i segni del tempo, ma anche per favorire l'elasticità della pelle e stimolare il rinnovo cellulare. La vitamina A permette di avere sempre la pelle idratata, che quindi rimane morbida e luminosa ed è quindi indicata soprattutto in caso di pelle secca o desquamata. Gli ingredienti che la contengono sono la frutta e la verdura di colore giallo e arancione, ma anche le verdure a foglia verdee i latticini.

Vitamina B: la B2 svolge un'azione benefica contro i radicali liberi e contrasta i fenomeni di invecchiamento cutaneo, mentre la B3 aiuta a mantenere la pelle elastica. Le vitamine B5 e B8 sono invece importanti ai fini dell'idratazione. Trovi queste vitamine in alimenti come la carne di bovino, pollo e tacchino, nel latte e lo yogurt, nella frutta secca, nei formaggi e nelle uova.

Vitamina C: importante per la formazione di collagene, è fondamentale anche per contrastare la rottura di capillari e quindi prevenire o curare la couperose. La puoi assumere consumando la frutta come gli agrumi, ma anche fragole e kiwi, oppure prezzemolo, spinaci, cavoli e cetrioli.

Vitamina D: utile per la buona qualità e salute della pelle. Fondamentale anche per il trattamento della psoriasi, dal momento che rallenta il rinnovo cellulare, ma anche in caso di pelle secca o rugosa. Gli ingredienti ottimali per assumere la vitamina D sono i pesci come aringhe, sgombro e sardine, ma anche pesce spada e trota. Inoltre puoi consumare anche uova e formaggi.

Vitamina E: anche questa vitamina è fondamentale per l'idratazione e l'elasticità della pelle. Ottima come alleata di giovinezza della pelle previene le macchie cutanee causate dal sole o dai raggi UV e riduce le rughe e i segni di espressione. La vitamina E la puoi assumere consumando ad esempio germe di grano, frutta secca, uova, e oli vegetali.

  1. Non scordare il doposole!

Dopo una giornata di mare, o di montagna, dopo un giusto utilizzo della protezione, convinti di aver seguito tutti i passaggi, si rischia di saltarne uno tanto importante quanto i precedenti: il trattamento post sole.

Il sole tende a disidratare la pelle, che va perciò reintegrata della giusta idratazione, specialmente se tatuata. Barbho offre delle linee complete sia per la protezione della pelle tatuata, sia della testa rasata. E non dimentichiamoci che anche la barba ha bisogno di essere reidratata dopo una giornata di sole e salsedine, o cloro. Barbho pensa a tutto, e ha studiato tutte le possibili esigenze: olii idratanti e protettivi per tatuaggi, sieri per la pelle della testa, lozioni ammorbidenti e districanti per la barba.

Ce n’è uno per ogni esigenza. Vieni a scoprirne di più sul nostro sito, e buona abbronzatura (rigorosamente sana)!