PELLE SANA ANCHE AL SOLE CON BARBHO

I 5 consigli per garantirsi un’abbronzatura sana e omogenea

La bella stagione è ormai arrivata: si arrocciano le maniche della camicia, si tolgono i cappelli e si scoprono i tatuaggi. Iniziamo ad approfittare del sole per concederci delle passeggiate in campagna, dei giri in bici o dei pic nic in riva al lago.

Non va mai sottovalutato, però, il potenziale rischio che i raggi UV rappresentano per la nostra pelle. Gli ultravioletti, infatti, possono essere responsabili di dolorose scottature o irritazioni cutanee, e possono arrivare addirittura a generare melanomi.

Non c’è però bisogno di spaventarsi: basterà seguire dei piccoli accorgimenti per eliminare i potenziali pericoli che il sole può rappresentare per la nostra salute.

Vediamoli insieme:

  1. Proteggi macchie della pelle, cicatrici e tatuaggi con la protezione 50

Macchie, cicatrici e tatuaggi sono infatti il tallone d’Achille della nostra pelle: sono aree dell’epidermide ancor più sensibili del resto, e vanno sempre protette con la protezione 50, ripetendo l’applicazione ogni 2-3 ore.

  1. Attenti alla testa!

Chi, per scelta o per necessità, sfoggia una testa perfettamente rasata sa che dovrà affrontare dei piccoli disagi: in inverno senza cappello fa troppo freddo, in estate senza cappello ci si scotta. E un’irritazione solare sulla pelle della testa, delicata e continuamente esposta, non è di certo raccomandabile. Barbho ha realizzato una linea appositamente studiata per testa e viso, disponibile in diversi fattori di protezione (20, 30, 40, 50), che crea uno schermo protettivo invisibile che difende l’epidermide dalla disidratazione e rinforza la compattezza delle fibre elastiche dei tessuti.

  1. Esponiti gradualmente

Dopo un lungo e grigio inverno, ai primi caldi raggi di sole ci verrebbe immediatamente voglia di fare le lucertole e goderne appieno. Attenzione però: la pelle ha bisogno di tempo per abituarsi all’esposizione ai raggi UV.

Barbho consiglia un’esposizione graduale, congiuntamente all’uso della sua linea di solari, per un’abbronzatura omogenea, sana e duratura nel tempo.

  1. Assumi tante vitamine

È bene ricordare la frase con cui siamo stati cresciuti dalle nostre mamme: “mangia la verdura!”. Ebbene, come sappiamo la mamma ha sempre ragione. È importante, infatti, ai fini di una bella abbronzatura, integrare le vitamine principalmente responsabili della salute della pelle.

Di seguito un breve elenco, e i cibi in cui trovarle:

Vitamina A: ottima per contrastare i segni del tempo, ma anche per favorire l'elasticità della pelle e stimolare il rinnovo cellulare. La vitamina A permette di avere sempre la pelle idratata, che quindi rimane morbida e luminosa ed è quindi indicata soprattutto in caso di pelle secca o desquamata. Gli ingredienti che la contengono sono la frutta e la verdura di colore giallo e arancione, ma anche le verdure a foglia verdee i latticini.

Vitamina B: la B2 svolge un'azione benefica contro i radicali liberi e contrasta i fenomeni di invecchiamento cutaneo, mentre la B3 aiuta a mantenere la pelle elastica. Le vitamine B5 e B8 sono invece importanti ai fini dell'idratazione. Trovi queste vitamine in alimenti come la carne di bovino, pollo e tacchino, nel latte e lo yogurt, nella frutta secca, nei formaggi e nelle uova.

Vitamina C: importante per la formazione di collagene, è fondamentale anche per contrastare la rottura di capillari e quindi prevenire o curare la couperose. La puoi assumere consumando la frutta come gli agrumi, ma anche fragole e kiwi, oppure prezzemolo, spinaci, cavoli e cetrioli.

Vitamina D: utile per la buona qualità e salute della pelle. Fondamentale anche per il trattamento della psoriasi, dal momento che rallenta il rinnovo cellulare, ma anche in caso di pelle secca o rugosa. Gli ingredienti ottimali per assumere la vitamina D sono i pesci come aringhe, sgombro e sardine, ma anche pesce spada e trota. Inoltre puoi consumare anche uova e formaggi.

Vitamina E: anche questa vitamina è fondamentale per l'idratazione e l'elasticità della pelle. Ottima come alleata di giovinezza della pelle previene le macchie cutanee causate dal sole o dai raggi UV e riduce le rughe e i segni di espressione. La vitamina E la puoi assumere consumando ad esempio germe di grano, frutta secca, uova, e oli vegetali.

  1. Non scordare il doposole!

Dopo una giornata di mare, o di montagna, dopo un giusto utilizzo della protezione, convinti di aver seguito tutti i passaggi, si rischia di saltarne uno tanto importante quanto i precedenti: il trattamento post sole.

Il sole tende a disidratare la pelle, che va perciò reintegrata della giusta idratazione, specialmente se tatuata. Barbho offre delle linee complete sia per la protezione della pelle tatuata, sia della testa rasata. E non dimentichiamoci che anche la barba ha bisogno di essere reidratata dopo una giornata di sole e salsedine, o cloro. Barbho pensa a tutto, e ha studiato tutte le possibili esigenze: olii idratanti e protettivi per tatuaggi, sieri per la pelle della testa, lozioni ammorbidenti e districanti per la barba.

Ce n’è uno per ogni esigenza. Vieni a scoprirne di più sul nostro sito, e buona abbronzatura (rigorosamente sana)!

  • Blog
  • Letto 371 volte
Leggi tutto...

Instant Bubble: la tecnologia anti smog di Barbho

Barbho parla all’uomo dinamico, energico, sempre in movimento, e al contempo curato e attento all’estetica e alla salute di pelle e barba.

Immaginiamo un uomo sempre in giro per appuntamenti, che arriva a sera e si guarda allo specchio. Quello che vuole vedere nel riflesso è una pelle del viso pulita e tonica, e non stanca e spenta, anche dopo una giornata impegnativa. Vuole una barba curata, morbida e profumata, non ispida e stressata.

Il nemico principale dell’uomo che corrisponde a questo profilo è lo smog, che impregna la pelle e i peli della barba e li rende spenti e disidratati.

Barbho, però, offre ai suoi clienti un’arma determinante per sconfiggere tutte queste problematiche: grazie all’innovativa tecnologia Instant Bubble, infatti, declinata nelle sue versioni Barba e Headskin, i prodotti Barbho combattono le conseguenze dello smog con effetto immediato.

Instant Bubble significa che stendendo il prodotto sulla superficie interessata, questo crea immediatamente una patina di fitta schiuma, sotto la quale il prodotto agisce rapidamente.

La barba risulta lucida, sana e morbida; la pelle della testa e del viso sono ringiovanite, rimpolpate, brillanti.

Oltre a queste caratteristiche uniche, il Trattamento Purificante Testa e Viso e il Trattamento Purificante Barba propongono delle profumazioni ispirate alle texture del legno, del cuoio, determinatamente maschili e al contempo delicate ed eleganti.

 

Acquistali su www.filgistore.com/collections/bubble-technology !

  • Blog
  • Letto 435 volte
Leggi tutto...

#BARBHOCONSIGLIA: i 5 passaggi per la cura del tatuaggio

Il tatuaggio è una passione, retaggio di antiche tradizioni da ogni angolo del mondo. Oggigiorno si decide di tatuarsi per le ragioni più disparate, ma ciò che deve essere uguale per tutti è il processo di cura e guarigione nei giorni immediatamente successivi alla seduta. Il tatuaggio è a tutti gli effetti una ferita, e va trattata come tale per evitare pericolose infezioni e deformazioni del disegno.

Quando il tatuatore finisce il suo lavoro, pulisce il tatuaggio con un prodotto apposito, vi stende un velo di crema e lo ricopre con la pellicola. Questo per proteggere la ferita ancora aperta dall’attacco di germi e batteri.

E una volta arrivati a casa? Cosa dobbiamo fare? Dal momento in cui ci alziamo dal lettino e usciamo dallo studio, la responsabilità del tatuaggio è nostra. Vediamo perciò insieme i passaggi da eseguire con attenzione fino alla completa guarigione della ferita.

1. Lavati bene le mani

Non è superfluo sottolineare che la primissima cosa da fare quando ci si appresta a curare il proprio tatuaggio è lavarsi bene le mani. Le mani sono infatti un potente diffusore di germi, anche se sembrano pulite. Una cura attenta del tatuaggio inizia quindi da questo passaggio fondamentale.

2. Rimuovi la pellicola

Come detto, la pellicola è un film protettivo molto importante contro le infezioni; purtroppo però non consente alla pelle di traspirare, perciò sarà necessario rimuoverla una volta a casa o in un ambiente protetto. Generalmente si consiglia di aspettare tra le 2 e le 4 ore prima di effettuare questa operazione, ma si tenga presente che in condizioni di particolare caldo sarà necessario toglierla prima per evitare la proliferazione di batteri legata alla sudorazione.

3. Lava il tatuaggio con sapone o con il detergente delicato post-tattoo di Barbho

La fase successiva alla rimozione della pellicola è sicuramente la più delicata di tutta l’operazione di medicazione. Noterai un esubero di colore e del sanguinamento: non temere, è normale. Sarà importante in questo passaggio utilizzare del sapone neutro e acqua tiepida, per lavare delicatamente con le mani (pelle su pelle) l’area interessata. Se invece si preferisce utilizzare un prodotto specifico per la pulizia della zona tatuata, noi di Barbho ti suggeriamo il nostro detergente delicato post-tattoo, che garantisce una perfetta igiene della pelle e facilita la riduzione del rossore post tatuaggio. Non struffare e non usare acqua troppo calda o sentirai dolore. Si tratta di massaggiare delicatamente il tatuaggio al fine di rimuovere l’eccedenza di inchiostro che “butterà” dalla ferita.

A questo punto asciuga delicatamente l’area con un panno pulito (un asciugamanino andrà benissimo, assicurati solo che non sia ruvido).

4. Stendi un velo di crema apposita

Una volta asciugata bene l’area tatuata, applica un velo di crema. Esistono più scuole di pensiero in merito alla crema da scegliere, fatti consigliare dal tuo tatuatore quale scegliere. Alcuni professionisti forniscono direttamente un campione di crema apposita, altri suggeriscono prodotti adatti alla pelle dei bambini, altri ancora la vasellina, che però non lascia traspirare la pelle perciò non è particolarmente consigliata.

Stendi la crema in modo omogeneo, senza esagerare né lesinare. Ricordati inoltre di portare sempre con te, per i primi giorni, un po’ di crema così da essere sicuro di poter provvedere immediatamente qualora sentissi la pelle tirare nell’area tatuata: non lasciare mai che la superficie si secchi, o rischierai di rovinare il tatuaggio.

5. Applica un nuovo strato di pellicola

Fin tanto che ti trovi in un ambiente protetto è consigliabile lasciar prendere aria alla pelle tatuata, per favorire il processo di guarigione. Quando, invece, si corra il rischio di esporsi a polvere o batteri, sarà meglio ricoprire il tatuaggio con la pellicola e fissandola con del nastro di carta o del cerotto per proteggerlo.

Sarà necessario ripetere questi passaggi con attenzione fino a guarigione avvenuta, e ricordati di contattare il tuo tatuatore per qualsiasi dubbio sulla medicazione, o se noti delle anomalie.

Noi di Barbho, inoltre, abbiamo ideato una linea completa di prodotti dedicati alla cura e al mantenimento del tuo tatuaggio: detergente delicato, shower gel idratante, trattamento emolliente e illuminante, anche in un pratico kit regalo!

Vieni a scoprirli tutti su www.filgistore.com!

E ora goditi il tuo tatuaggio, sano, luminoso e idratato, con Barbho!

  • Blog
  • Letto 551 volte
Leggi tutto...

SAILOR JERRY FA (OLD) SCHOOL

Antichi tatuaggi di pirati, marinai e uomini di mare riportati in auge dai tatuatori, soprattutto americani, degli anni ‘20.

L’approccio Old School si distingue attenendosi ad una serie di regole stilistiche che comprendono ad esempio bordi spessi neri o blu per definire i contorni delle figure, colori brillanti e pieni, disegni bidimensionali e senza sfumature, armonia con gli altri tatuaggi presenti sul corpo.

SAILOR JERRY E L’ARTE DEL TATUAGGIO

Secondo la tradizione, i tattoo Old School più belli sono quelli che si avvicinano allo stile di Norman Keith Collins, comunemente chiamato Sailor Jerry, che fu uno dei tatuatori più famosi di sempre.

Nato in California, questo personaggio apprese l’arte da un vecchio tatuatore dell’Alaska che gli insegnò ad eseguire i disegni a mano. Quando ebbe vent’anni, il fascino del mare lo spinse ad imbarcarsi con la Marina e nei suoi lunghi viaggi in nave approfondì gli usi e costumi marinareschi. Decise di stabilirsi alle Hawaii dove aprì il primo vero e proprio studio da tatuatore. Grazie alla sua passione e bravura ebbe numerose intuizioni in uso ancora oggi, tra cui, l’ancora con la fune attorcigliata, uno dei suoi disegni più iconici, e la sterilizzazione degli aghi.

I TEMI CLASSICI

Tra i soggetti Old School di connotazione marinara, e non solo, se ne notano alcuni più ricorrenti: rondini, dadi, pugnali, ancore, rose dei venti, pin up, sirene, ciliegie, rose e fiori, velieri, cuori. I tratti in comune? Sono tutte rappresentazioni di oggetti o persone. In questo stile non troverete motivi geometrici o forme astratte.

Nel corso del tempo, alcuni di questi disegni si sono caricati di significati simbolici e hanno assunto funzioni di riconoscimento e appartenenza a gruppi ben precisi. Nel regno dei biker, la fecero da padrone pistoni e bulloni; mentre skinhead e punk scelsero come elemento distintivo la ragnatela che, inizialmente, si dice, fosse legata a pretese di superiorità della “razza bianca”.

Proprio per questa sua connotazione simbolica, chi sceglie un tatuaggio Old School dovrebbe conoscere il valore del disegno che intende avere addosso e un buon tatuatore dovrebbe essere in grado di consigliare e raccontare la storia di un tattoo che va molto più in profondità della superficie della pelle.

 

  • Blog
  • Letto 1065 volte
Leggi tutto...

ESTATE AD ALTO TASSO DI SPF

CALCOLA IL TUO SPF

Non pensate subito all'acronimo di brutte parole, SPF significa Fattore di Protezione Solare.

Il periodo di tempo in cui si può rimanere esposti senza scottarsi è la durata della protezione intrinseca della pelle. Per ognuno, in base al proprio tipo di carnagione, questo tempo può variare tra i 10 (per pelle chiarissima e sensibile, capelli biondo-rossi) e i 90 minuti (per pelle nera, occhi scuri, capelli neri); dopodiché si è a rischio scottatura.

In questo frangente viene in nostro soccorso la protezione solare: infatti, moltiplicando la durata di protezione naturale della propria pelle per l'SPF della crema solare è possibile calcolare il periodo di tempo in cui si può rimanere esposti al sole senza preoccupazioni. Ad esempio, chi ha la pelle particolarmente chiara, con autoprotezione di 10 minuti, aggiungendo una protezione solare con SPF 30 potrà stare al sole per 300 minuti, e cioè 5 ore al giorno.

EVITA LE SCOTTATURE A SORPRESA

Fortunatamente ormai, molti stanno comprendendo l'importanza di stendere la crema solare prima di esporsi al sole e di rimetterla dopo i bagni, che ne affievoliscono l'efficacia, ma soprattutto è entrata nella cultura comune la consapevolezza che qualunque momento si trascorra all'aperto, anche per una semplice passeggiata o nel tragitto in macchina per andare al lavoro, si è esposti a raggi che potrebbero danneggiare la pelle e procurare "scottatura a sorpresa".

PROTEGGI VISO E TESTA

Tra le estremità più esposte ci sono il viso e la testa e la possibilità di scottarsi in questi punti, per calvi e rasati, è chiaramente maggiore.
Per questo ci sono solari dedicati alla protezione specifica di queste zone, come Barbho crema solare viso e testa SPF 20 / 30 / 40.
La sua formulazione anti-rughe e anti-macchie solari agli attivi naturali di elicriso e olio di crusca di riso si distingue per l'essenza leggera e penetrante che contiene filtri brevettati di ultima generazione anti UVA/UVB a largo spettro, fotostabili. Protegge immediatamente la pelle, è ipoallegenica, resiste all'acqua e al sudore e dona un'abbronzatura ideale.

Scopri qui la protezione che fa per te

 

RACCOMANDAZIONI D’USO E AVVERTENZE:
Applicare la protezione solare su tutto il corpo prima dell’esposizione.
Ripetere frequentemente l’applicazione anche in presenza di cielo nuvoloso, prima e dopo aver nuotato.
Utilizzare un indice di protezione adatto al vostro tipo di pelle.
Evitare esposizioni prolungate al sole nelle ore più calde (12-16)
Tenere neonati e bambini piccoli lontani dall’esposizione diretta del sole
Proteggersi con cappelli e occhiali da sole durante l’esposizione
CONTENUTO: 100ml

Con l'acquisto di uno dei tre solari, il doposole è in OMAGGIO.

  • Blog
  • Letto 987 volte
Leggi tutto...

RASATURA: NUOVE LAME IN AZIONE

Ci sono esemplari di uomo per cui la rasatura è un gesto davvero estremo, a cui ricorrere solo in casi di assoluta emergenza, improvvisa pazzia o scommessa persa.
Ce ne sono altri che apprezzano il proprio viso solo se perfettamente liscio e curato. Ma fare la barba ogni giorno comporta una routine ben precisa che consenta di radersi con delicatezza.

Per questo il primo passaggio è l’idratazione.
Questo step ridurrà al minimo la possibilità di graffi, tagli e irritazioni. Il consiglio è di radersi dopo o durante la doccia per ammorbidire i peli permettendo una maggiore scorrevolezza del rasoio. Con un esfoliante che rimuove cellule morte, sporcizia e grasso la fase preparatoria sfiora la perfezione.

Applicare un gel da barba, invece che una schiuma, agevola la rasatura e permette di vedere bene particolarità del proprio viso come nei, cicatrici e zone sensibili e passarci con maggiore attenzione.
Le tecniche e gli strumenti per radersi sono molteplici. E Barbho su questo fronte ha interessanti novità da provare.

BARBHO RASOIO DI SICUREZZA DOUBLE EDGE + 10 LAME OMAGGIO
Questo favoloso rasoio di sicurezza Barbho Double Edge è composto da due parti, fuso e lucidato a manoLa testa della lama è cromata e progettata con precisione per offrire un angolo di rasatura aderente, ottimale e confortevole. È ideale per pelli normali o sensibili. Il risultato della rasatura è paragonabile al tradizionale rasoio a mano libera originale.
Viene fornito con 10 lame Derby Extra in omaggio.

BARBHO RASOIO NERO CROMATO ULTRALIGHT - GILLETTE MACH3 COMPATIBILE
Stile e leggerezza assoluta per un rasoio compatibile con testine Gillette Mach3. Impugnatura ultraleggera nera con inserti cromati, perfettamente bilanciato per offrire una rasatura veloce, rapida ed efficace. Viene fornito con una testina già montata Gillette Mach3.

 

BARBHO RASOIO NERO EBANO CON INSERTO CROMATO - GILLETTE FUSION COMPATIBILE
Stile contemporaneo per un favoloso rasoio compatibile con testine Gillette Fusion. Impugnatura nero ebano con inserti cromati, perfettamente bilanciato per offrire una rasatura affidabile, sicura e rapida. Viene fornito con una testina già montata Gillette Fusion.

 

  • Blog
  • Letto 2473 volte
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS